1. La Biblioteca Diocesana Ferrini&Muratori è a servizio di quanti necessitino di svolgere ricerche inerenti il posseduto librario della Biblioteca stessa e non.
  2. L’accesso alla Biblioteca avviene previa iscrizione anagrafica, dietro esibizione di un documento d’identità. I dati anagrafici degli utenti sono registrati nel database della Biblioteca, in rispetto alla normativa vigente.
  3. L’orario di apertura al pubblico garantisce l’accesso alla Biblioteca sia nella fascia oraria mattutina che pomeridiana da settembre a giugno. Nei mesi di luglio e agosto l’orario viene ridotto. Ogni variazione di orario o chiusura viene comunicata anticipatamente (salvo urgenze inderogabili) con comunicazione esposta all’ingresso della Biblioteca e on line.
  4. In Sala Lettura è richiesto un comportamento dignitoso nel rispetto delle persone e del materiale conservato; è fatto divieto di introdurre cibi e bevande; i responsabili di danneggiamenti a libri e ad oggetti verranno segnalati alle autorità competenti. Il responsabile di Sala è autorizzato ad allontanare dalla medesima gli utenti indisciplinati così come è autorizzato ad effettuare controlli su borse o zaini degli utenti
  5. In Sala Lettura è presente una postazione internet ad esclusivo scopo di studio o ricerca. L’accesso alla postazione è libero per la consultazione del catalogo elettronico della Biblioteca e della rete bibliotecaria di cui la Biblioteca fa parte, delle reti bibliotecarie nazionali e internazionali, delle banche dati archivistiche e bibliografiche.
  6. Agli utenti è consentito utilizzare propri libri e propri computers.
  7. Agli utenti è consentito connettersi alla rete WIFI presente in Sala Lettura previa autorizzazione del responsabile di Sala e compilazione di apposita modulistica.
  8. La consultazione e il prestito sono gratuiti. Per entrambi i servizi, al primo accesso, è richiesta la registrazione anagrafica dell’utente. Per la consultazione del materiale antico e dei rari è richiesta la compilazione di modulistica specifica.
  9. La consultazione ha durata giornaliera. I volumi collocati in Sala di lettura sono a diretta disposizione dell’utente. Dopo la loro consultazione, dovranno essere lasciati sul banco di lettura, essendo compito esclusivo del personale addetto di riporli.
  10. Al termine del giorno della richiesta è possibile che l’utente, per particolari esigenze, possa richiedere che il testo consultato resti ulteriormente a disposizione, accordandosi con il responsabile di Biblioteca. Tali libri potranno rimanere in Sala per tutta la settimana.
  11. Il prestito del materiale librario ha durata di 30 giorni ed è limitato a 2 monografie per volta. Al momento della consegna da parte del responsabile di Biblioteca del libro richiesto, l’utente è tenuto a firmare il modulo di consegna del prestito e a verificare lo stato del volume e a comunicare eventuali danni.
  12. La durata del prestito è prorogabile previa richiesta da parte dell’interessato, via mail o telefonicamente, se sul volume oggetto del prestito non risultano attive prenotazioni.
  13. I libri in prestito possono essere prenotati. L’utente verrà avvisato telefonicamente o via mail della disponibilità del testo una volta rientrato dal prestito
  14. Non vengono attivati nuovi prestiti all’utente che non abbia ancora consegnato volumi il cui prestito risulti già scaduto.
  15. In caso di smarrimento del volume preso a prestito o di rilevanti danni subiti dal volume, l’utente è chiamato a risarcire la Biblioteca o con il nuovo acquisto del volume stesso o, quando ciò non fosse possibile, con un rimborso in denaro la cui entità sarà stabilita caso per caso.
  16. In caso di mancata riconsegna del volume alla scadenza del prestito, il responsabile di Biblioteca solleciterà telefonicamente o via mail l’utente. Qualora a seguito della sollecitazione, il volume in prestito non sarà riconsegnato, il responsabile di Biblioteca si riserva di prendere necessari provvedimenti, tra cui la sospensione definitiva dell’utente dal prestito.
  17. La Biblioteca aderisce al catalogo del Servizio Bibliotecario nazionale SBN ed effettua il servizio di prestito interbibliotecario attivo e passivo, cioè sia come biblioteca richiedente che prestante.
    a. Come biblioteca prestante, è richiesto il rimborso delle spese di spedizione, da risarcire in francobolli in fase di riconsegna del volume o tramite bonifico bancario sul c/c della Biblioteca; b. Come biblioteca richiedente, i costi richiesti dalle biblioteche prestanti e/o spese di spedizione in riconsegna sono a carico dell’utente. All’arrivo del volume, il richiedente viene avvisato telefonicamente o per posta elettronica. Dopo 15 giorni dall’arrivo, il documento non ritirato viene rispedito alla biblioteca prestante, con addebito delle spese a carico del richiedente; c. In caso di smarrimento o danneggiamento di un volume oggetto di prestito interbibliotecario, la biblioteca applica le sanzioni previste dall’art. 15 di detto Regolamento.
  18. La Biblioteca offre servizio di riproduzione in ottemperanza alle norme vigenti su copyright e diritto d’autore. I costi della riproduzione variano a seconda di supporti e materiali.
    Materiale moderno edito dal 1831:a. Fotocopie: 8 centesimi Fronte – 10 centesimi Fronte/Retro ; b. Scansioni: gratuite fino a 15 pagine di scansioni; oltre le 15 pagine, 2 centesimi ogni pagina di scansione ; c. Fotografie digitali: gratuite; Per manoscritti, materiale antico (ante 1831) e stampe: occorre la compilazione di modulistica specifica.
  19. La Biblioteca si riserva il diritto di impedire riproduzioni qualora le condizioni dei documenti fossero precarie.
  20. I periodici sono esclusi dal prestito. In sala Consultazione sono liberamente consultabili le riviste in abbonamento edite nell’anno in corso. Per consultare arretrati o riviste storiche, l’emeroteca è accessibile previo accordo con il responsabile di Biblioteca.
  21. La Biblioteca aderisce al catologo italiano dei periodici ACNP e svolge servizio di Document Delivery secondo le seguenti condizioni: Il servizio di Document delivery è ad accesso pubblico; Le richieste dei singoli utenti possono essere inoltrate via mail e sono evase il mercoledì e il venerdì successivi alla ricezione della richiesta.
  22. I costi del servizio sono diversificati: regime di reciprocità gratuita per le richieste di scansioni digitali ricevute da Biblioteche aderenti a ACNP e per le Biblioteche ecclesiastiche : a. contributo delle fotocopie e delle spese di spedizione per le richieste di riproduzione cartacea ricevuta da utenti privati; b. gratuità per le richieste di scansioni digitali fino a 15 pagine di scansioni ricevute da utenti privati; contributo di 5 centesimi a scansione per le richieste di scansioni digitali oltre le 15 pagine di scansioni ricevute da utenti privati.
  23. La Biblioteca incrementa il proprio patrimonio attraverso acquisti, donazioni, scambi, legati, conferimento ex officio di fondi librari dipendenti da persone o uffici connessi al soggetti proprietari. Gli utenti sono invitati a proporre acquisti o donazione tramite la compilazione di modulistica apposita o via mail.
Condividi con